XO è muovitisicuro.

 

muovitisicuro è rispettare il Codice della Strada che considera la bicicletta come tutti gli altri veicoli. Il rispetto del codice rende sicura la “ strada” per se stessi e per gli altri.
 

Nuovo Codice della Strada (estratto) Decreto Legislativo N. 285 del 30/04/1992 e s.m.i.

Articolo 50 – Velocipedi 
1. 1. I velocipedi sono i veicoli con due ruote o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare, per mezzo di pedali o di analoghi dispositivi, azionati dalle persone che si trovano sul veicolo; sono altresì considerati velocipedi le biciclette a pedalata assistita, dotate di un motore ausiliario elettrico avente potenza nominale continua massima di 0,25 KW la cui alimentazione è progressivamente ridotta ed infine interrotta quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima se il ciclista smette di pedalare. (1)
2. I velocipedi non possono superare 1,30 m di larghezza, 3 m di lunghezza e 2,20 m di altezza.

 

Usare le piste ciclabili

Dove non è possibile percorrerle, mantenere costantemente  la destra della sede stradale.

 

Dove esiste una pista ciclabile, il codice della strada ne impone l’obbligo  

 

Gli attraversamenti ciclabili, segnalati con i “ Quadrotti” danno continuità alla “Pista”. La continuità permette l’attraversamento senza scendere dalla  bicicletta. Nel caso in cui i “quadrotti” non fossero presenti, il codice ci impone di scendere dalla bici e attraversa a piedi sulle strisce pedonali, portando l bici a mano. I marciapiedi e i portici sono a solo uso pedonale, nel caso in cui vorremmo percorrerli con la bici, questa va portata a mano. Usare le piste ciclabili è muovitisicuro
 

Non spostarsi lateralmente improvvisamente.

Comunicare in anticipo le intenzioni sugli spostamenti utilizzando le braccia. Prima di spostarti a destra o a sinistra controllare sempre  che non ci siano veicoli in avvicinamento. Tenersi sempre a debita distanza dalle auto ferme sul ciglio della strada. L’apertura improvvisa delle portiere dei veicoli parcheggiati o dei taxi in sosta è una delle insidie più pericolose.

 

Rendersi visibile.

Il sistema di illuminazione, luci anteriori e posteriori, è un obbligatorio per il codice della strada. Essere visibili è fondamentale per non essere investiti. Il giubbotto catarifrangente è d’obbligo nelle gallerie urbane e sulle strade extraurbane dopo il tramonto.

Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 (estratto)
Articolo 377 (Art. 182 Cod. Str.)  – Circolazione dei velocipedi
Da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione, i velocipedi sprovvisti o mancanti degli appositi dispositivi di segnalazione visiva, non possono essere utilizzati, ma solamente condotti a mano.

 

Indossare il casco è muovitisicuro

Della taglia giusta e calzato correttamente .Il cinturino di chiusura deve essere ad aggancio rapido e deve garantire la stabilità del casco sulla testa. Una caduta, con una bici che percorrere una strada a 25 Km/H , corrisponde ad un tuffo  di testa dall’altezza di di 2.5 metri sull’alsfalto. Si consiglia di cambiare il casco dopo ogni caduta. Attenzione a buche e rotaie. Indossare il casco è #muovitisicuro

 

Mantenere la bici efficiente è sicura.

Controllare periodicamente l’impianto frenante e il sistema di illuminazione che siano funzionanti e che le gomme siano gonfiate secondo le indicazioni della casa costruttrice.
Sostituire tempestivamente i freni e i penumatici quando sono consumati o usurati. Un mezzo con freni usurati diventa incontrollabile. Un mezzo con gomme lisce ci riduce l’aderenza , aumentando la possibilità di scivolata e caduta

 

 

 

Torna alla Home
  • XO muovitisicuro
  • Anno 2017