Le serie gloriose della 500, dal 1936 al 1955

con 25 commenti

Al salone di Ginevra del 1949 , la Fiat presenta la 500 C. Vettura che era disponibile in tre varianti : berlina  con tetto metallico, berlina trasformabile e Giardiniera .

L’avvento della 500 C, non era una novità assoluta. Il nuovo modello è una evoluzione della 500 A e della 500 B. Si trattava quindi di un modello già molto collaudato, prodotto per più dieci anni e venduto in 140.000 esemplari

 

 

La 500 A, fu posta in vendita a partire dal Giugno del 1936. Una vettura che è costruita con l’obiettivo di “ motorizzare gli italiani”. Obiettivo che fu dato espressamente al senatore Giovanni Agnelli da Benito Mussolini.

La Topolino, così veniva chiamata, è stata prodotta in ben 83.266 esemplari prima della guerra. Dal dopoguerra al 1948 le unità prodotte furono 38.750.

Propagandata come la piccola grande vettura o la vetturetta del lavoro e del risparmio caratterizzata da dimensioni e consumi molto contenuti, ma, per contro, le 8.900 lire del prezzo sono ancora troppe per la maggior parte degli italiani. E con i suoi due posti, la vettura è troppo piccola per la famiglia media italiana che ha bisogno di una vera 4-posti

 

Nel marzo del 1948, la Fiat presentata la 500 B. Con questo modello la casa torinese, vuole “aggiornare” la topolino rendendola nuovamente “ appetibile” per un mercato che , con enormi difficoltà, si sta riprendendo dopo la fine del Conflitto Bellico.

 

Quasi identica, a livello estetico, alla precedente, ma con sostanziali modifiche tecniche.

 

Dante Giacosa e i suo Team , costruirono una testata in ghisa con valvole in testa. Questo particolare porta la potenza del piccolo quattro cilindri da 13 cv a 16,5 cv. Per rendere durevole i componenti del motore, il filtraggio dell’olio e dell’acqua e reso più efficiente. E’ aggiunta, inoltre, una pompa a benzina a membrana, poichè la diversa posizione del carburante non permetteva più l’alimentazione per gravità

Il telaio è rinforzato nella parte anteriore. Le sospensioni modificate sono rese a “ flessibilità variabile”. Il cambio e il serbatoio sono rinforzati e, quest’ultimo, ha l’indicatore di livello.

La strumentazione interna , posta su un pannello, è grande , e il volante diventa a due razze in bachelite. Inoltre ,è adottato il tergicristallo a doppia bacchetta. Su richiesta, è installato l’impianto di riscaldamento. La B venne prodotta nel biennio 1948-49 in 21.262 esemplari

 

La grande novità della 500 B, è l’introduzione della Giardiniera .

 

Una piccola familiare con quattro posti e un portellone posteriore. Il portellone dava accesso al piano di carico . Con il ribaltamento in avanti dello schienale, il piano di carico si espande. La Giardiniera riprendeva il concetto di “ carrozzeria funzionale” ideata da Ravelli per la carrozzeria Viotti.

La Giardiniera era caratterizzata da fiancate costruite in legno di faggio e masonite  e poteva essere impreziosita con tinte metallizzate. Fu lei la prima Station Wagon prodotta in serie.

 

 

 

Dopo più di anno nasce la rinnovata 500 C 

 

Le sue linee estetiche sono più moderne e si ispirano alla 500 Six . Presentata al salone di Parigi nel 1947, induce la direzione Fiat a tener conto di alcune prerogative stilistiche.

 

La struttura della scocca e del telaio sono invariate. Il muso e la coda sono completamente nuovi. Il cofano motore è unico e incernierato sotto il parabrezza. I fari esterni sono integrati nei parafanghi. Anche il paraurti è parte integrante dello stile della vettura.

 

Per facilitare le operazioni di riparazione del propulsore, la nuova calandra a barre orizzontali poteva essere asportata facilmente con due sole viti. La coda della vettura viene ridisegnata completamente. Lo spazio interno è aumentato. Questo permette di aumentare lo spazio per i bagagli e soprattutto è possibile collocare la ruota di scorta all’interno in un pratico vano accessibile solo dall’esterno. Lo sportello , di questo scomparto, funge anche da porta targa. La targa è posta in posizione centrale ed illuminata da una luce targa in alluminio.

 

I fanalini posteriori sono posti sui parafanghi posteriori.

 

Hanno una semplice basetta in zama cromata e il vetro rosso. Per la prima volta il martinetto di sollevamento ha dei punti di ancoraggio sotto alle pedane. Le frecce a bacchetta sui montanti , sono gli unici indicatori di direzione. Indicatori che soddisfano le norme del codice della Strada. I paraurti integrati adottano dei profili in gomma sia sulla traversa anteriore e sia su quella posteriore. A richiesta erano disponibili dei veri e propri paraurti cromati aggiunti con rostri per difendere la vettura nei parcheggi cittadini. Il motore adotta una nuova testata in alluminio, con valvole riportate. Per la prima volta , nella storia della 500, il riscaldamento è di serie.

 

500
La Belvedere

 

La Giardiniera , ha il rapporto al ponte più corto. Balestre e pneumatici rafforzati , adatti per il maggior carico. Il successo della Giardiniera , porta i vertici di Fiat ad abbandonare la produzione semi artigianale.

 

Nel settembre del 1951 , la ” station wagon” , è profondamente modificata.Il nuovo modello è denominato BELVEDERE

 

Viene eliminato ogni elemento di legno, diventando interamente di metallo. La pannellatura in bassofondo è verniciata in tinta di contrasto. Inserti di alluminio, sono inseriti nella guarnizione del parabrezza, del lunotto e dei vetri laterali. Il paraurti in alluminio, pur essendo un optional, è un elemento imprescindibile. Sul parafanghi posteriore, inoltre, sono installati una coppia di luci di posizione. Luci che fungono , anche, da indicatori di posizione.

 

La 500 C dal 1949 al 1954 e fu prodotta in ben 376.368 esemplari , con un picco di 72.000 vetture nel 1952.

La berlinetta usci di produzione nel 1954, la Belvedere resistette ancora fino ai primi mesi del 1955.

 

500

 

 

Qui vogliamo salutare l’ultima 500, uscita dalle linee di montaggio della Mirafiori. La salutiamo con il sentimento stesso che le maestranze dell’Officina 17 spontaneamente espressero ,radunandosi attorno alla vettura. Vettura che chiudeva le serie gloriose della 500. Serie durata circa venti anni e che ha portato sul radiatore della “ topolino” il marchio Fiat nel mondo.

 Nella grande officina già ferveva il lavoro per la produzione del nuovo modello. Ma sull’ultima 500, che se ne andava, il pensiero degli operai indugiava come un affettuoso comiato.

 

Gli operai hanno salutato l’ultima 500 in poesia, con un messaggio , che le hanno appeso sul cofano. Illustrato Fiat. Torino 28 febbraio 1955. L’ULTIMA 500

 

Addio Topolino della Strada, Addio Cinquecento Giardinetta, sei l’ultima ad andare per la contrada, verso quel fato che pure te aspetti.

Sei l’ultima a passare tra queste mani che in mille t’hanno fabbricata, da quando tu sorgesti ai di lontani, di volta in volta sempre migliorata.

E và con te una parte della vita passata insieme, un poco triste e lieta, ma alla fine non rattrista, additta a correre bensì , verso la meta.

Le mete del progresso che s’avanza, sorretto dalle fede e da speranza

 

 

 

 

 

 

Torna alla Home

 

 

25 Responses

  1. gamefly
    | Rispondi

    Write more, thats all I have to say. Literally, it
    seems as though you relied on the video to make
    your point. You clearly know what youre talking about, why throw away your intelligence
    on just posting videos to your site when you could be
    giving us something enlightening to read?

  2. Hi there to all, the contents present at this site are
    truly amazing for people knowledge, well, keep up the nice work fellows.

  3. Fantastic beat ! I would like to apprentice while you amend your website,
    how could i subscribe for a blog website? The account helped me a acceptable deal.

    I had been a little bit acquainted of this
    your broadcast offered bright clear concept

  4. For hottest information you have to visit web and on world-wide-web I found this web page as a best website for most recent updates.

  5. Hi there mates, pleasant paragraph and nice urging commented at this
    place, I am really enjoying by these.

  6. Do you have a spam issue on this website; I also am a blogger,
    and I was wondering your situation; we have created some nice practices
    and we are looking to trade strategies with others, why not shoot me an e-mail
    if interested.

  7. g
    | Rispondi

    Nice post. I was checking constantly this blog and I’m inspired!
    Very useful information specially the final phase 🙂 I deal with such
    information much. I was seeking this certain info for a
    long time. Thanks and good luck.

  8. g
    | Rispondi

    Appreciate this post. Let me try it out.

  9. This information is invaluable. Where can I find out more?

  10. I loved as much as you will receive carried out
    right here. The sketch is tasteful, your authored subject
    matter stylish. nonetheless, you command get
    bought an impatience over that you wish be delivering the following.

    unwell unquestionably come more formerly again since exactly the same nearly
    a lot often inside case you shield this increase.

  11. download minecraft for free
    | Rispondi

    Great post. I was checking continuously this blog and I
    am impressed! Very useful information particularly the last part 🙂 I care for such
    info much. I was seeking this certain information for a very long time.

    Thank you and best of luck.

  12. free minecraft
    | Rispondi

    Wow, fantastic blog layout! How long have you been blogging for?
    you made blogging look easy. The overall look of your website is excellent, as well as the content!

  13. Hi there, just wanted to mention, I liked this post. It was funny.
    Keep on posting!

  14. I loved as much as you will receive carried out right here.
    The sketch is tasteful, your authored subject matter stylish.
    nonetheless, you command get bought an impatience over that you wish
    be delivering the following. unwell unquestionably
    come more formerly again as exactly the same nearly a lot often inside case you shield this increase.

  15. gamefly free trial
    | Rispondi

    After looking into a number of the blog posts on your website, I seriously like your way
    of blogging. I book-marked it to my bookmark website list and
    will be checking back in the near future. Please check out my web site as well and tell me how you feel.

  16. Hello, after reading this remarkable post i am as well delighted to share my
    knowledge here with colleagues.

  17. Wonderful beat ! I wish to apprentice whilst you amend your web site, how could i
    subscribe for a blog web site? The account helped me a acceptable deal.
    I had been tiny bit familiar of this your broadcast offered vivid transparent idea

  18. Hi there, just became alert to your blog through Google, and found that it’s really informative.
    I am gonna watch out for brussels. I’ll appreciate if you continue
    this in future. Lots of people will be benefited from your writing.
    Cheers!

  19. Hello colleagues, how is everything, and what you desire to say on the topic of this paragraph, in my view its truly amazing in favor of me.

  20. We’re a group of volunteers and opening a new scheme in our community.
    Your web site provided us with valuable info to work on. You’ve done a formidable job and our whole community will be grateful to you.

  21. games ps4
    | Rispondi

    I have been exploring for a little bit for any high quality articles or blog posts on this sort of space
    . Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this site.
    Reading this info So i’m satisfied to express that I’ve an incredibly just right uncanny feeling I came upon exactly what I needed.
    I such a lot without a doubt will make certain to don?t put out of your mind this site and provides it a glance on a constant basis.

  22. This is very interesting, You’re a very skilled blogger.
    I’ve joined your rss feed and look forward to seeking more of your magnificent post.
    Also, I have shared your web site in my social networks!

  23. quest bars cheap
    | Rispondi

    This article will assist the internet users for setting
    up new website or even a weblog from start to end.

  24. quest bars
    | Rispondi

    This paragraph offers clear idea in favor of the new people of
    blogging, that really how to do blogging.

  25. Hello everybody, here every one is sharing these kinds of knowledge, so it’s good to read this web site, and I
    used to pay a visit this webpage every day.

Lascia una risposta

Translate »