Lo sviluppo della mobilità green, porterà una nuova era per l’industria dell’auto

con 31 commenti

Un nuovo cambiamento che caratterizzerà l’industria nei prossimi decenni. La sostenibilità ambientale “ legherà” l’evoluzione dell’auto, allo sviluppo della mobilità green

 

I nuovi concetti di mobilità apriranno scenari futuri “che vedono protagonisti veicoli a motorizzazioni alternative, auto a guida autonoma…. “

 

  A fronte di questo quadro complessivo, il volume 2017 dell’Osservatorio sulla Componentistica Automotive italiana propone una fotografia dell’industria nazionale, offrendo al tempo stesso una chiave di lettura delle dinamiche che caratterizzano l’evoluzione del settore a livello globale. 

 

L’analisi dell’Osservatorio evidenzia come le filiere andranno a ricoprire un ruolo fondamentale. Queste categorie affiancheranno le case produttrici nel ricercare nuovi modelli di buniness.

Le categorie saranno totalmente coinvolte  “ le motorizzazioni alternative: sistemisti e modulisti dovranno contribuire allo sviluppo dell’architettura di prodotto, mentre gli studi di Engineering e Design affiancheranno gli OEM nella definizione di estetica e funzionalità del veicolo.”

 

Lo sviluppo della mobilità green.

 

Con il  termine mobilità green o ‘mobilità sostenibile’ si fa riferimento ad un insieme. Un insieme che incorpora, tecnologie e materiali, ma anche soluzioni gestionali, policies e formule imprenditoriali.

 

  soluzioni tecnologiche, gestionali, commerciali, di programmazione e di pianificazione orientate alla riduzione delle esternalità negative sul piano ambientale e sociale prodotte dalla mobilità individuale e dei trasporti in generale.

 

In questo insieme , inoltre si trovano soluzioni ICT per l’interconnettività dei veicoli, servizi di supporto agli automobilisti e ai provider dei servizi di mobilità.

Alla mobilità green contribuiscono in gran parte anche innovazioni tecnologiche e di processo.Questi insiemi sono allo stesso tempo fonte di opportunità e di minaccia per le imprese della filiera industriale e per le filiere automotive.

Lo sviluppo per le imprese è la diversificazione . Una diversificazione che investe il “ mondo “ dei materiali e delle componenti usate per la produzione. Verranno “ contaminate” le tecnologie di processo e le soluzioni per ridurre l’impatto ambientale.

 

Per il settore automotive, le opportunità seguono lo sviluppo della mobilità green.

 

Uno sviluppo che avrà come indicatori : l’utilizzo di tecnologie e di prodotto utilizzate su vasta scala e una “specializzazione di parte della filiera componentistica verso particolari e nuovi tipi di know-how “

Il diffondersi della mobilità è  fonte di potenziali minacce per  filiera automotive. Un impatto che la nuova concezione di mobilità “ha già avuto e avrà ancor più in futuro”

 

 la tendenza a ridurre drasticamente o ad eliminare il traffico veicolare privato dalle città e la tendenza a sostituire l’auto di proprietà con vetture condivise o con l’uso di mezzi pubblici

 

L’Osservatorio ha chiesto alle imprese oggetto dell’indagine , di indicare i punti di riferimento per le strategie d’impresa e i relativi investimenti.

 

 

 

Le rivelazioni dell’Osservatorio hanno messo in luce che solo la metà delle imprese , soggette al monitoraggio, partecipano a progetti per lo sviluppo tecnologie green.

 

 

I progetti che vedono la presenza delle imprese riguardano lo sviluppo delle motorizzazioni alternative.

 

Siamo quindi nell’ambito delle tecnologie green .Più precisamente nel particolare comparto di quelle che vengono comunemente indicate con il termine green car , per indicare le vetture che adottano una propulsione più efficiente e meno inquinante rispetto ai tradizionali motori a combustione interna. 

 

Con il termine green car si fa riferimento a tutte quelle autovetture che hanno in comune una “ famiglia” di tecnologia . Le green sono la punta “ dell’iceberg” della green mobility.

 

 

Lo sviluppo di questo sistema e ritenuto , dall’Osservatorio, in una fase “ fluida”. Una fase in cui esistono varie opportunità tecnologiche.

Il divulgarsi e la crescita dei volumi porterà, da un lato, a una “ drastica” selezione e dall’altro lato una convergenza verso soluzioni che possono offrire una combinazione “di efficienza sul piano dei costi di produzione e di efficacia sul mercato”.

 

Il passaggio dalla fase fluida a quelle successive comporta due fasi critiche.

 

La prima

L’aumento delle immatricolazioni porterà al  “conseguimento di significative economie dimensionali nella produzione “. Questo permetterà di giustificare i costi del servizio post-vendita.

Tale aumento permetterà di misurare il cambiamento “ industriale connesso alla diffusione delle nuove tecnologie.”

 

La seconda

Le green car , in quanto prodotto di innovazione tecnologica, diventano punto di convergenza innovativa per il comparto automotive. Le tecnologie porteranno a un “ ripensamento” dei veicoli e dei sistemi di mobilità.

 

Questo nuovo contesto innescherà una specializzazione da parte della componentistica in totale sinergia con le nuove tendenze tecnologiche.

Entrambi questi processi di evoluzione della struttura dell’industria innescati dalle nuove tecnologie green dipenderanno dalla velocità con cui le vetture alternative penetreranno i mercati.”

 

Il comparto delle green car in Europa e in Italia

 

Nell’ Unione Europea e nei Paesi Efta , nel 2016,  sono state immatricolate oltre mezzo milione di green car . Questo dato rappresenta il 3,5 % delle immatricolazione. Un dato che anche nel primo trimestre del 2017 è in aumento . un aumeno che ha raggiunto il 4.2 %

Di queste immatricolazioni l’80% è rappresentato da vetture ibride. Le restanti sono vetture elettriche e Fuel Cell. Oltre l’80% delle green car immatricolate in Europa è costituito da vetture ibride (81,7% nel 2016), pertanto l’insieme delle vetture puramente elettriche e a fuel cell è di poco inferiore al 20%.

 

 

Le differenze nelle politiche di incentivi applicate dai vari Paesi europei comportano una distribuzione delle vendite di green car. Attualmente la vendita green in Europa ha una quota più elevata di quella del mercato nel suo complesso. Una quota che potrebbe ridursi.

 

 Nel 2015 gli otto Paesi prima menzionati assommavano l’86,7% delle vendite di green car, quota scesa all’83,6% nel 2016 e stando all’ultimo dato disponibile (primo trimestre 2017) ulteriormente diminuita all’81,9%. 

 

La diminuzione della concentrazione territoriale delle vendite è un segnale utile a capire se siamo in presenza di una transizione della tecnologia innovativa dalla fase di introduzione verso quella di diffusione su ampia scala, oppure se la diffusione delle green car resta un fenomeno irregolare o relativamente isolato.

 

Un altro dato è rappresentato dalla quota di green car sul totale complessivo delle immatricolazioni

 

Nel 2015 solo in 7 Paesi europei le immatricolazioni green superava il 3%. Soglia che è stata raggiunta da 11 Paesi nel 2016. Nel Trimestre 2017 sono ben 16 i Paesi europei con un tasso di immatricolazioni di AFV uguale o superiore al 3% del totale

L’Italia è il quinto mercato europeo per le vetture green, ma è solo al sedicesimo posto per quanto riguarda la quota di AFV sul totale delle immatricolazioni.  “Le vendite di auto elettriche pure nel nostro Paese sono molto contenute .1.508 unità complessive nel 2016, 3,7% delle green car e meno dello 0,1% delle immatricolazioni e in calo del 4,8% rispetto al 2015.

Rispetto hai dati rilevati  dall’Osservatorio , allo stato attuale non si può dire se la filiera italiana sia in linea o meno con le prospettive di sviluppo delle green car.

Un altro dato , che emerge dalla rivelazione indica che solo la oltre la meta degli intervistati  NON possiede competenze necessarie per lo sviluppo dell’auto elettriche. Il 34 % ha risposto positivamente , mentre l’ 11% non ha espresso nessun parere.

 

è vero che le conoscenze richieste per lo sviluppo dell’ibrido sono già in buona parte nel bagaglio di know-how delle case automobilistiche, così come è vero anche che partendo da zero è molto più semplice sviluppare un veicolo elettrico rispetto ad un veicolo ibrido. In entrambi i casi è lecito attendersi una evoluzione complessiva dei concept. Un concept che, a cascata, si riverserà sulla filiera, in primo luogo su quella parte della filiera che si occupa di  Engineering e Design (E&D) e su quella che partecipa allo sviluppo dell’EPC. 

 

Altro aspetto importante e di come le case automobilistiche hanno e avranno un ruolo importante nello sviluppo delle car green. Uno sviluppo che pur con differenze territoriali “è ancora a livelli di nicchia o poco più”.

 

Tali scelte saranno quindi trainanti nei confronti delle relative filiere di fornitura soprattutto per quanto riguarda gli integratori di sistemi e i fornitori di moduli (SIST/MOD), i quali sono maggiormente coinvolti nello sviluppo dell’architettura di prodotto e in particolare dell’EPC.

 

Diffusione delle vetture alimentate solo da batterie

 

 

Negli Stati Uniti negli ultimi due anni la crescita si è attestata intorno all’8%. La sola California rappresenta il 50% delle immatricolazioni.

In Europa, dopo un calo tra il 2015 e il 2014 del 6,1%, la domanda si è stabilizzata crescendo del 1,5 % nel 2016. Da rilevare che la Norvegia nel 2016 sono state immatricolate il 26 % di tutte le vetture elettriche circolanti in Europa. In Giappone tale domanda si è invece dimezzata nel 2016 rispetto al 2015 ,-54,7%

 

La concentrazione territoriale delle immatricolazioni di BEV è quindi elevata anche in Europa e sta a sottolineare come la penetrazione di queste vetture sul mercato sia in massima parte legata alle politiche locali di incentivo allo sviluppo delle infrastrutture a supporto.

 

Lo sviluppo della mobilità green, porterà una nuova alba sta nascendo per l’industria dell’auto. Una nuova alba, ripensata radicalmente.

 

 il proprietario, il guidatore (che non necessariamente coincideranno), il resto del sistema di mobilità urbano e l’ambiente nel complesso, verso il quale sarà necessario garantire un crescente grado interconnettività. 

 

Se così sarà, è probabile che la competitività del sistema di fornitura si giocherà anche e soprattutto sulla capacità della filiera di affiancare i carmaker nel rinnovamento, proponendosi come parte attiva nello sviluppo tanto del prodotto quanto dei servizi collegati.

L’auto elettrica e il modo in cui viene “ vissuta” l’auto, rappresentano una “ fonte “ di opportunità. Non sarà solo la parte motoristica , il fattore di cambiamento con cui  “ la filiera automotive dovrà confrontarsi “.

 

 è invece più probabile che le AFV siano l’innesco di un più ampio processo di rinnovamento tanto dei concept quanto dei modelli di business. 

 

 

Osservatorio sulla componentistica automotive italiana 2017 .Pietro Lanzini e Andrea Stocchetti (Università Ca’ Foscari Venezia, Italia)

 

 

 

Torna alla Home

 

31 Responses

  1. furtdso linopv
    | Rispondi

    Aw, this was a really nice post. In concept I would like to put in writing like this additionally – taking time and actual effort to make a very good article… however what can I say… I procrastinate alot and certainly not seem to get one thing done.

  2. gamefly free trial
    | Rispondi

    Thank you for sharing your info. I really appreciate your efforts and I will be waiting for your further write ups thanks once again.

  3. Having read this I thought it was very enlightening.
    I appreciate you taking the time and effort to put this short article together.
    I once again find myself spending way too much
    time both reading and posting comments. But so what, it was still worthwhile!

  4. I’m curious to find out what blog platform you are working with?
    I’m having some minor security issues with my latest website and I would like to find something more safe.
    Do you have any solutions?

  5. Superb post however , I was wondering if you could write a litte
    more on this subject? I’d be very thankful if you could elaborate a little bit more.

    Cheers!

  6. g
    | Rispondi

    Hello, Neat post. There is a problem along with your site in internet explorer, might
    test this? IE nonetheless is the market leader and a good component to other people will leave out your great writing because
    of this problem.

  7. g
    | Rispondi

    I love what you guys are up too. Such clever work and coverage!
    Keep up the excellent works guys I’ve incorporated you
    guys to my personal blogroll.

  8. g
    | Rispondi

    Simply wish to say your article is as amazing. The clarity to your submit is simply nice and that i
    could think you’re an expert on this subject. Fine with your permission allow me to clutch your feed to stay updated with approaching post.
    Thank you one million and please carry on the gratifying work.

  9. Hey There. I found your blog the use of msn. That is a really well written article.
    I’ll be sure to bookmark it and return to learn extra of your helpful info.
    Thanks for the post. I will definitely return.

  10. This post will help the internet users for creating new weblog or even a
    blog from start to end.

  11. Quality posts is the key to be a focus for the people to pay a quick visit the web site,
    that’s what this web site is providing.

  12. I just like the valuable info you supply to your articles.
    I will bookmark your blog and test again here frequently.
    I am slightly sure I will be told plenty of new stuff right right here!
    Good luck for the following!

  13. I have been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts in this kind of area .

    Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this site.

    Reading this info So i am happy to express that I have a very excellent uncanny feeling I came upon just what
    I needed. I most certainly will make certain to do not overlook this web site and provides it a
    glance regularly.

  14. minecraft pc download
    | Rispondi

    We are a group of volunteers and starting a brand new scheme in our
    community. Your website offered us with useful information to work on. You’ve performed an impressive
    activity and our entire neighborhood will likely be thankful to you.

  15. I have been surfing on-line greater than 3 hours nowadays, yet I never found any attention-grabbing article like yours.
    It’s pretty worth sufficient for me. Personally, if all site owners and bloggers made just right content as you did,
    the net will be much more useful than ever before.

  16. how to download minecraft free
    | Rispondi

    Do you have any video of that? I’d like to find out some additional information.

  17. Howdy! I simply wish to give you a big thumbs up
    for the great information you have got here on this post.
    I will be coming back to your site for more soon.

  18. You really make it appear really easy along with your presentation however I
    to find this matter to be actually one thing that I feel I’d by
    no means understand. It seems too complicated and extremely
    wide for me. I’m looking forward for your
    next put up, I will try to get the hang of it!

  19. I could not resist commenting. Well written!

  20. What’s up to all, for the reason that I am truly keen of reading this website’s post to be
    updated on a regular basis. It consists of good stuff.

  21. My brother recommended I might like this web site. He was
    totally right. This post truly made my day. You cann’t imagine simply how much time
    I had spent for this info! Thanks!

  22. Thanks for sharing such a pleasant thought, article is good, thats why
    i have read it completely

  23. Your style is really unique compared to other folks I’ve read stuff from.

    Thank you for posting when you have the opportunity,
    Guess I will just book mark this blog.

  24. I know this website offers quality dependent articles and extra material, is
    there any other web site which presents such data in quality?

  25. We are a group of volunteers and opening a new
    scheme in our community. Your site provided us with helpful info to work on. You’ve
    performed an impressive activity and our entire group shall be grateful to you.

  26. Someone necessarily assist to make severely articles I’d state.

    This is the very first time I frequented your web page and so far?
    I amazed with the research you made to create this particular publish amazing.
    Great activity!

  27. It’s a shame you don’t have a donate button! I’d without a doubt donate to this
    superb blog! I guess for now i’ll settle for bookmarking and adding your RSS feed to
    my Google account. I look forward to brand new updates and
    will talk about this website with my Facebook group. Talk soon!

  28. Can I just say what a relief to find a person that genuinely understands what they’re
    discussing on the net. You definitely know how to bring a problem to light and make it important.
    More and more people really need to look at this and understand this side of
    the story. I can’t believe you are not more popular given that you most certainly have the gift.

  29. I believe that is among the most significant information for me.
    And i am happy studying your article. However should remark on some normal issues,
    The web site taste is ideal, the articles is in reality excellent : D.
    Excellent process, cheers

  30. It’s perfect time to make a few plans for the future and it’s time to be happy.
    I’ve learn this put up and if I could I desire to suggest you some fascinating things or advice.
    Perhaps you can write subsequent articles referring to this article.
    I want to learn more issues about it!

  31. ps4 video games
    | Rispondi

    bookmarked!!, I love your site!

Lascia una risposta

Translate »