Lancia Stratos, 1973 – 1975

con 31 commenti

Lancia Stratos una seducente icona, dove ogni spettatore cerca di fermarla su un negativo di una pellicola.

 

 

Nel 1969, la Famiglia Pesenti cede per una cifra simbolica il marchio Lancia alla Fiat. Ponendo fine ad una storica rivalità tutta torinese tra i due marchi. Il “ gioiello” della casa Lancia, la Squadra Corse non viene intaccata dalle vicende delle due case automobilistiche torinesi.

Tuttavia i tecnici si trovano a dover pensare al futuro. Il potere della Fulvia HF1.600 incominciava a essere messo in discussione dai francesi della Renault, con il modello Alpine.

Nuccio Bertone, dopo aver creato per la Lamborghini la Miura e innamorato del motore centrale, voleva continuare e ampliare questo tema.

Si deve a Lui l’idea Stratos. Lui scisse il primo capitolo della Storia. Fu proprio lui a compiere il primo decisivo passo perché la storia della Stratos facesse il suo corso.

Acquistò una Fulvia HF di seconda mano e affido il progetto a Marcello Gandini, che già aveva mostrato tutto il suo genio con la Miura.

StratosLe soluzioni originali adottate e vestite con un “ abito” sensazionale, crearono il prototipo Zero. Il prototipo venne presentato al Salone di Torino del 1970.

Nella primavera del 1971 i dirigenti Lancia vollero vedere la vettura. A quel incontro la Zero arrivo guidata da Bertone.

“Nuccio Bertone era arrivato in Lancia con quella macchina, guidandola lui; abbiamo fatto fatica a tirarlo fuori, io ho fatto fatica a entrare. Mi sono entusiasmato e mi sono detto: questo signore che in definitiva fa carrozzerie e che vuol provare anche con un motore inadatto, ci ha dato un’idea.” Piero Gobbato

Nel 1971 laddove il progetto era partito , venne presentato il progetto statico definitivo della Stratos. Studiata nella galleria del vento, questa “ tigre” era pronta per balzare sulle strade e diventare un “ incubo” per la concorrenza .Ma per diventare quello che i suoi “ utopici” creatori  avevano in mente la “ tigre” aveva bisogno di muscoli ancor più potenti.

“ Come nelle credenze di antiche civiltà, animali diversi si possono accoppiare dando origine a bestie stranissime e mitologiche. In questo caso la tigre venne incrociata con il cavallino rampante, assicurando alla Stratos un avvenire leggendario.” Dal WEb

Dopo una trattiva con Enzo Ferrari la Tigre aveva i suoi muscoli, il sei cilindri Dino a V di 65° Ferrari.L’accoppiata TIGRE-CAVALLINO, offriva alla Stratos un potenziale mai visto prima nel mondo dei rally.

Nell’autunno del 1974 , 502 esemplari di Stratos furono allineati nello stabilimento Bertone a Grugliasco . Questo era il numero che la F.I.S.A. (l’attuale F.I.A.), aveva stabilito per la partecipazione alle corse rally. Questo permise alla Stratos di avere l’omologazione al Gruppo 4.

 
Caratteristiche tecniche : Lancia Stratos
 

Numero e disposizione dei cilindri  6 cilindri V con angolo di bancata di 65°
Alesaggio diametro e corsa 92.5 x 60 mm  
Cilindrata totale     2.419,2 cc 
Cilindrata unitaria    403,16 cc
Rapporto compressione: 9 : 1
Potenza massima   190 cv a 7.000 giri/min.
Distribuzione   bialbero a camme in testa
Valvole   due per cilindro inclinate a 46°
Alimentazione tre carburatori invertiti doppio corpo Weber 40 IDF 
Accensione elettronica
Cambio   5 rapporti +RM.
Frizione Monodisco a secco

Telaio Monoscocca , più telaio ausiliario tubolare posteriore per il motore

Sospensioni Anteriori a ruote indipendenti a parallelogramma, molle elicoidali, barra stabilizzatrice, ammortizzatori idraulici telescopici.
Sospensioni Posteriori Sistema McPherson, molle elicoidali, barra stabilizzatrice, ammortizzatori idraulici telescopici.
Freni a disco sulle quattro ruote, autoventilati Girling
Pneumatici   205 – 70 VR14 con Pirelli Cinturato CN36 o Michelin XWX
Cerchi Campagnolo in lega
Carrozzeria   Coupè due posti
Passo   2.160 mm
Carreggiata anteriore   1.430 mm.
Carreggiata posteriore   1.460 mm.
Peso a secco 980 Kg
Velocità massima 230 KM/h  
Lunghezza 3.170 mm   Larghezza 1.750 mm   Altezza 1.080 mm

 

 

Metti una notte sul ciglio di una strada

 

Stratos

 

“ La gente tace improvvisamente ed ascolta la musica sempre più vicina, nell’attesa che di là dalla curva sbuchi la belva. Potenti fari di profondità rompono il buio seguendo traiettorie isteriche e psichedeliche, finché una Stratos con i colori Alitalia compare dal nulla in un controsterzo controllato e si avventa sul breve rettilineo fino alla successiva curva, quando al pilota toccherà ancora pennellare con colpi sapienti e decisi. Il sei cilindri Dino urla tutta la sua potenza, le larghe gomme artigliano il terreno alzando schizzi di gloria sulle forme della vettura. Intorno è una ridda di urla e di flash: ognuno cerca di fermare il tempo indeterminatamente, anche attraverso l’illusione di una lastra fotografica. Ma la regina è già andata: due luci rosse come un tramonto di fuoco che si allontanano all’orizzonte, fino a scomparire nel nulla.” Dal web.

 

La sua prima uscita nel mondiale Rally, fu il   terribile Tour de Corse nel 1972.  Per noie alle sospensioni rimedia il ritiro. Anche la seconda uscita al Rally Costa del Sol porta l’identico risultato : ritiro.

La prima vittoria della coppia , Munari – Mannucci, è del 8 settembre 1973 al Rally Firestone in Spagna.

Nello stesso anno partecipa alla Targa Florio. Guidata dal solito Sandro Munari e dall’asso Francese Jean Claude Andruet , sul circuito delle Madonie, tagliano il traguardo al secondo posto a sei minuti dalla Carrera di Muller-Van Lennep.

Le vittorie al Costa Brava, al Firestone, al San Martino di Castrozza e al Tour de France ,la terribile maratona francese,  valgono comunque il titolo europeo 1973 a Munari e Mannucci.

Nell’ottobre del 1974 la Stratos riceve l’omologazione da parte della F.I.S.A e nel Mondiale Rally si accende la battaglia: fin lì le Fiat 124 hanno controllato la situazione agevolmente, ma con la calata dei lancisti la musica è destinata a cambiare. La Stratos  vince le ultime tre gare Sanremo e Canada e Tour de Corse e con 94 punti , contro i 69 della Fiat , l’Iride del

Campionato del mondo costruttori è Suo. Torino è divisa in due: in via San Paolo si gode, a Mirafiori si mastica amaro.

StratosNel 1975, le Stratos ufficiali si presentano con la nuova livrea, Alitalia. Con Munari Vincono il Montecarlo. La casa torinese si ripete in Svezia. Al Tour de France , la Stratos della Chardonnet, vince. La Lancia vince anche il San Remo e il  Tour de Corse. Con queste Vittorie la Lancia Stratos vince il mondiale davanti alla Renault alla Fiat.

Nel 1976, il Gruppo Fiat pone fine alle rivalità tra due scuderie Torinesi. Dove parteciperà Lancia non ci sarà Fiat e viceversa. Al primo appuntamento   della stagione, la Stratos vince il Montecarlo. Si ripete in Portogallo Bisogna aspettare il San remo e la Corsica per tornare alla vittoria. E con gli ultimi punti conquistati al rac, Vince il suo Terzo Mondiale.

Nel 1977 la Fiat sceglie la sua vettura principale per i rally, la 131 Abarth e le partecipazioni della Stratos al mondiale vengono contingentate a soli 5 rally. Vince per la terza volta il Montecarlo. Nel 1978, la vettura Lancia verrà utilizzata nel confronto per la conquista del titolo europeo

Nel 1979 parrebbe giunto il momento del grande addio della Stratos.Ma la “Regina” dei rally non ha alcuna intenzione di lasciare le strade. Affidata a scuderie private continua a correre fino al 1982, regalando ancora grandi soddisfazioni.

 

 

 

31 Responses

  1. zvodret iluret
    | Rispondi

    I like this post, enjoyed this one regards for posting.

  2. furtdsolinopv
    | Rispondi

    I’m now not certain where you’re getting your information, however good topic. I must spend a while studying more or working out more. Thanks for fantastic information I used to be searching for this information for my mission.

  3. I was recommended this web site through my cousin. I’m no longer certain whether or
    not this publish is written by way of him as no one else recognise such unique approximately my trouble.
    You are wonderful! Thanks!

  4. gamefly
    | Rispondi

    Great site. A lot of helpful info here. I’m sending it
    to some friends ans additionally sharing in delicious.
    And obviously, thank you on your effort!

  5. WOW just what I was searching for. Came here by searching for minecraft
    download pc

  6. I was curious if you ever thought of changing the structure of your site?
    Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better.
    Youve got an awful lot of text for only having one or 2 pictures.
    Maybe you could space it out better?

  7. I simply couldn’t go away your site prior to suggesting that I extremely enjoyed the standard information an individual
    provide to your guests? Is gonna be again regularly to check up
    on new posts

  8. g
    | Rispondi

    Hello there, There’s no doubt that your web site may be
    having browser compatibility problems. When I look at your blog in Safari, it looks fine however, if opening in Internet Explorer, it has some overlapping issues.
    I merely wanted to provide you with a quick heads
    up! Apart from that, fantastic website!

  9. Heya i am for the first time here. I came across this board and
    I find It truly useful & it helped me out a lot.
    I hope to give something back and aid others like you helped me.

  10. It is not my first time to pay a visit this web page, i am browsing this web
    page dailly and obtain good data from here everyday.

  11. I am curious to find out what blog system you happen to be working with?
    I’m having some minor security problems with my
    latest site and I’d like to find something more safeguarded.
    Do you have any recommendations?

  12. Hi friends, its enormous article about cultureand entirely defined, keep it up all the time.

  13. minecraft download for free
    | Rispondi

    Heya! I’m at work browsing your blog from my new iphone!

    Just wanted to say I love reading your blog and look forward to all your posts!

    Carry on the fantastic work!

  14. Sweet blog! I found it while searching on Yahoo News. Do you have any suggestions on how
    to get listed in Yahoo News? I’ve been trying for a while
    but I never seem to get there! Thank you

  15. Hi there! I simply wish to offer you a big thumbs up for your great
    information you’ve got right here on this post.

    I’ll be coming back to your web site for more soon.

  16. Incredible story there. What occurred after? Thanks!

  17. gamefly free trial
    | Rispondi

    This piece of writing presents clear idea for the
    new users of blogging, that in fact how to do blogging.

  18. Hi, I do believe this is an excellent blog. I stumbledupon it 😉 I am going
    to revisit once again since I saved as a favorite it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to help other people.

  19. Your style is so unique compared to other folks I’ve read stuff from.
    I appreciate you for posting when you have the opportunity,
    Guess I’ll just bookmark this blog.

  20. Hi, everything is going nicely here and ofcourse every one
    is sharing facts, that’s actually excellent, keep up writing.

  21. Hiya! Quick question that’s totally off topic. Do you know how
    to make your site mobile friendly? My weblog looks weird when browsing from my
    iphone 4. I’m trying to find a template or plugin that might be able to resolve this issue.
    If you have any recommendations, please share. Many thanks!

  22. What i do not realize is in truth how you are no longer actually a lot more neatly-appreciated than you might be right now.
    You’re so intelligent. You know therefore considerably with regards to this matter, made me personally believe it from numerous numerous angles.
    Its like women and men aren’t interested until it’s one
    thing to do with Woman gaga! Your personal stuffs great.
    At all times care for it up!

  23. This is really attention-grabbing, You’re a very professional blogger.
    I have joined your rss feed and stay up for in search of more of your excellent post.
    Additionally, I have shared your site in my social networks

  24. Very good post! We are linking to this great article on our
    site. Keep up the good writing.

  25. Hello there, I found your blog via Google at the same time as
    searching for a comparable subject, your website came up, it seems to be good.
    I’ve bookmarked it in my google bookmarks.
    Hello there, simply turned into alert to your blog thru Google, and found
    that it is truly informative. I am gonna be careful for brussels.
    I’ll appreciate when you proceed this in future. Many other folks will probably be
    benefited from your writing. Cheers!

  26. I really like what you guys are usually up too. This type of clever work and reporting!
    Keep up the very good works guys I’ve included you guys to blogroll.

  27. quest bars cheap
    | Rispondi

    Hi colleagues, how is the whole thing, and what you desire to say concerning this paragraph, in my view its
    actually amazing in support of me.

  28. quest bars
    | Rispondi

    I constantly spent my half an hour to read this web site’s posts daily along with
    a cup of coffee.

  29. Hey I know this is off topic but I was wondering if you
    knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.
    I’ve been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe
    you would have some experience with something like this.

    Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog
    and I look forward to your new updates.

  30. quest bars cheap
    | Rispondi

    Hello, every time i used to check webpage posts here early in the daylight, since i love
    to learn more and more.

Lascia una risposta

Translate »