Ape B150 la prima rivoluzione del motofurgone

con 3 commenti

Nel 1953 viene introdotto sul mercato l’APE B…………La storia del tre ruote più famoso d’Italia…CONTINUA.

Il motofurgone Ape B150 rappresenta la prima vera rivoluzione del veicolo a tre ruote. Rispetto alla prima versione la cilindrata passa da 125 cc a 150 cc. Il cambio non è più a bacchetta ma a fili. A partire dal 1954 , tutti i motofurgone fabbricati avranno la forcella anteriore sul lato destro della ruota.

L’Ape B raggiunge una velocità di 60 Km/H . La portata passa da 200 a 300 Kg. Viene venduta con diversi allestimenti. Può avere il cassone fisso o ribaltabile in legno o ferro. Percorre 100 Km con 3,5lt di miscela. L’ape diventa il mezzo commerciale più diffuso in Italia.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE APE B 150

Prefisso telaio AB2T-AB4T
Motore monocilindrico 2 tempi
Potenza effettiva Cv 5,8 a 5.100 giri/min
Messa in moto a leva, manovrabile a mano, situata sulla sinistra della sella
Cambio a 4 marce con comando a mano sulla manopola sinistra abbinata alla frizione, con retromarcia richiesta
Freni anteriori ad espansione, meccanici, manovrabili con leva a mano posta sulla destra del manubrio
Freni posteriori ad espansioni, idraulici, con comando a pedale di stazionamento e soccorso sul differenziale e con comando a leva.
Cerchi e pneumatici 4,00 x8”
Careggiata 1.050 mm
Raggio di sterzata 1.700 mm
Capacità del serbatoio 10 lt
Velocità max. 57 Km/h a pieno carico
Lung. 2.570 mm   Largh. 1.300 mm  Alt. 945 mm

 

Nel 1956 l’Ape abbandona definitivamente il concetto di scooter per diventare a tutti gli effetti un furgoncino. La carrozzeria diventa autoportante con la parte anteriore carenata e collegata con la cabina del conducente. Il motore rimane sotto il sedile. Si trasforma così in un piccolo autocarro fornito di un ampio parabrezza nella versione economica o di una cabina con porte nella versione confort. Viene inserito l’avviamento elettrico, la retromarcia e l’antifurto sono optional.

Nello stesso anno viene presentato il modello Calessino. Modello che sostituisce la versione Giardinetta.

In questa nuova versione il guidatore non siederà più sul sellino ma su un commodo sedile di tipo automobilistico.

Omologato ad uso promiscuo può trasportare 3 persone o 250 Kg di merce. Può portare un massimo a pieno carico di 635 Kg. I freni sono ad espansione con comando meccanico a leva sul manubrio per la ruota anteriore, con comando idraulico a pedale per le ruote posteriori.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE APE AC CALESSINO

Prefisso telaio ACIT
Motore a 2 tempi di 45,45 cc
Potenza effettiva Cv 5,8 a 5.100 giri/min
Alesaggio 57×57 mm
Cambio a 4 marce + rm come optional
Freni a tamburo
Cerchi e pneumatici 4,00 x8”
Careggiata 1.060 mm
Raggio di sterzata 2.250 mm
Capacità del serbatoio 11 lt
Velocità max. 55 Km/h a pieno carico
Lung. 2.600 mm   Largh. 1.230 mm  Alt. 1.510 mm

 

Il successo del motofurgone valicò i confini del Bel Paese. Venne esportato nel sud/ est Asiatico, dove venne ribattezzato Tuk-Tuk. Esportato in India alla fine degli anni 50, portò la Piaggio ad aprire in quel paese , uno stabilimento per la produzione.

 

 

Il Calessino non venne più prodotto   a partire  dagli anni 70…..La storia  del tre ruote più famoso d’Italia…CONTINUA.

 

 

 

Torna alla Home

 

3 Responses

  1. Jan Zac
    | Rispondi

    Hello ,

    I saw your tweets and thought I will check your website. Have to say it looks very good!
    I’m also interested in this topic and have recently started my journey as young entrepreneur.

    I’m also looking for the ways on how to promote my website. I have tried AdSense and Facebok Ads, however it is getting very expensive. Was thinking about starting using analytics. Do you recommend it?
    Can you recommend something what works best for you?

    I also want to improve SEO of my website. Would appreciate, if you can have a quick look at my website and give me an advice what I should improve: http://janzac.com/
    (Recently I have added a new page about FutureNet and the way how users can make money on this social networking portal.)

    I wanted to subscribe to your newsletter, but I couldn’t find it. Do you have it?

    Hope to hear from you soon.

    P.S.
    Maybe I will add link to your website on my website and you will add link to my website on your website? It will improve SEO of our websites, right? What do you think?

    Regards
    Jan Zac

    • Administrator
      | Rispondi

      I subscribed to your newsletter.
      Personally I only follow the rules of the SEO and I do not subscribe to any paid item. I do not think that investments in this specific give the results you expect. I chose the hardest road …

  2. zvodret iluret
    | Rispondi

    Lovely blog! I am loving it!! Will come back again. I am bookmarking your feeds also

Lascia una risposta

Translate »