Mini Minor 850, la prima Mini Innocenti

con 2 commenti

Mini Minor 850, la prima Mini Innocenti

La prima versione della Mini Innocenti , viene presentata al salone di Torino del 1965, è denominata Mini Minor 850.

Il modello italiano differisce da quello inglese, oltre che nelle sospensioni, nella calandra, con listelli longitudinali in acciaio inox. Altre diversità si riscontrano nel coperchio del baule, con incassatura per le dimensioni della targa italiana. Anche il coperchio dell’apertura interna delle porte, è differente. La funicella è stata sostituita da una corta levetta cromata. Sono stati modificati anche particolari come la strumentazione, il volante ,la selleria ed i rivestimenti interni.

 

Caratteristiche tecniche della Mini Minor 850

 

 

 

Numero e disposizione dei cilindri  Anteriore trasversale a quattro cilindri
Alesaggio diametro e corsa 62,94 x 5868,26 mm.
Cilindrata unitaria   848 cc.
Rapporto compressione: 8,3 : 1
Potenza massima   37 cv a 5500 giri/min. Nella versione del 1967 41 cv a 5250 giri/min.
Distribuzione a valvole in testa, comandate con asta e bilanceri
Alimentazione   con carburatore SU a depressione tipo HS2. Nella versione del 1967 con carburatore SU  HS4
Accensione spinterogeno Lucas

Cambio 4 marce +RM.

Telaio: scocca portante in lamiera stampata e scatolata con due sottotelai separati per facilitare il montaggio dei gruppi meccanici
Sospensioni Anteriori  Tipo Hydrolastic con elementi in gamma e fluido di collegamento fra le sospensioni anteriori e posteriori dello stesso lato della vettura. Collegamento anteriore alle ruote con bracci oscillanti trasversali e posteriore con bracci singoli longitudinali
Freni anteriori e posteriori a tamburo con comando idraulico. Freno a mano meccanico sulle ruote posteriori.
Pneumatici AnterioriPosteriori 5,20 x 10.
Passo 2.036 mm.
Carreggiata anteriore   1.210 mm.
Carreggiata posteriore   1.160 mm.
Peso a secco 600 Kg.
Velocità massima 120 KM/h. Nella versione del 1967 125 KM/h
Lunghezza: 3.050 mm; Larghezza 1.410 mm ; Altezza 1.340 mm.
Sette sono le tinte a scelta per la colorazione esterna. Colorazioni che vengono abbinati ad interni di colore nero, beige e a richiesta anche rossi.

 

 

Il prezzo viene fissato in 860.000 lire.

 

 

 

Nell’estate del 1967 vengono apportante alcune variazioni a livello motoristico.

 

Anche il corpo vettura subisce variazioni. Il cofano bagagli viene rinforzato, le chiusure dei finestrini posteriori vengono modificate. Il fondo del pannello porta strumenti diventa nero come quello delle prime Cooper.

Oltre alla pubblicità diretta particolar innovativa, per quei tempi, la Innocenti ha usato la Mini per una pubblicità indiretta.

Seguendo l’esempio inglese, dove la Mini era protagonista in alcuni Film ( nella serie James Bond ), la Innocenti associa l’immagine della sua autovettura al mondo del cinema. Si associa, inoltre, a personaggi del mondo dello spettacolo e della canzone.

 

 

 

 

Torna alla Home

 

 

2 Responses

  1. Andykaufmantony
    | Rispondi

    Thank you for your blog post.Really thank you! Awesome.

  2. zvodretiluret
    | Rispondi

    You actually make it seem so easy with your presentation but I find this topic to be actually something which I think I would never understand. It seems too complicated and very broad for me. I am looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!

Lascia una risposta

Translate »